Discussion:
in francia con un minore
(troppo vecchio per rispondere)
BrunoB@
2008-03-26 18:04:46 UTC
Ciao a tutti,ho una domanda sicuramente banale da fare.
Vorrei andare a disneiword con mia figlia ( 13 anni ) ,lei ha solo la carta
bianca senza visto della questura per l'espatrio,però la Francia ha aderito
da tempo al trattato di schengel e quindi non dovrebbero servire documenti.
Che cosa faccio ? vado a fare il visto in questura o parto così ?
Ciao.
Bruno
Mamo (R)
2008-03-26 18:15:02 UTC
Post by BrunoB@
Che cosa faccio ? vado a fare il visto in questura o parto così ?
Dipende molto da come viaggi...



Saluti, Mamo.
--
Perché incasina l'ordine con cui normalmente si legge.
Post by BrunoB@
Perché è così fastidioso?
Rispondere sopra il citato.
Qual è una delle cose più seccanti su Usenet e in e-mail?
Don Camillo
2008-03-26 18:32:27 UTC
Post by Mamo (R)
Dipende molto da come viaggi...
Ma cosa dovrebbe/potrebbe succedere? Non capisco. Cioè, formalmente si,
in casi particolari, molto particolari, potrebbero sorgere dei problemi,
ma tra persone, famiglie "normali", cosa potrebbe succedere?
Qualcuno di voi magari fermato dalla polizia stradale inglese,
irlandese, francese, ecc., si è mai visto chiedere dall'agente "chi è,
di chi è il pargolo seduto lì dietro?" (è solo un esempio, ovviamente).
Mi pare un timore legittimo e comprensibile, ma che si può mettere
tranquillamente da parte e partire tranquilli senza andare nè in
questura, nè altrove a perdere (e a far perdere) tempo e danaro.
(parliamo di Europa Occidentale, ovviamente).

Don Camillo
BrunoB@
2008-03-26 18:38:57 UTC
Ma cosa dovrebbe/potrebbe succedere? Non capisco. Cioè, formalmente si, in
casi particolari, molto particolari, potrebbero sorgere dei problemi, ma
tra persone, famiglie "normali", cosa potrebbe succedere?
------------------------------------------------------------------------
Niente di particolare ,vorrei solo evitare di rovinare una vacanza per un
banale timbro ( che però mi porta via quasi mezza giornata per farlo )
,viaggio in auto e nulla più.
Ciao.
Bruno
Mamo (R)
2008-03-27 08:09:42 UTC
Post by BrunoB@
,viaggio in auto e nulla più.
Se hai già un documento (in genere trattasi di foto vidimata) del bimbo, parti
tranquillo.



Saluti, Mamo.
--
Perché incasina l'ordine con cui normalmente si legge.
Post by BrunoB@
Perché è così fastidioso?
Rispondere sopra il citato.
Qual è una delle cose più seccanti su Usenet e in e-mail?
Vincenzo
2008-03-27 11:41:11 UTC
Post by Mamo (R)
Post by BrunoB@
,viaggio in auto e nulla più.
Se hai già un documento (in genere trattasi di foto vidimata) del bimbo, parti
tranquillo.
Perfettamente d'accordo: per recarsi in Francia non è necessario nessun
documento per l'espatrio; è necessario avere con se un documento che sia
riconosciuto idoneo ai fini del riconoscimento, ma non per passare la
frontiera italiana, ma per circolare in Francia; il certificato di
nascita con fotografia -credo che sia questo quello che BrunoB@ chiama
"la carta bianca"- sia sufficiente
Ciao, Vincenzo
Mamo (R)
2008-03-27 12:40:04 UTC
Post by Vincenzo
Perfettamente d'accordo: per recarsi in Francia non è necessario nessun
documento per l'espatrio; è necessario avere con se un documento che sia
Ni.
Il nostro Stato ha ancora comportamenti particolarmente vessatori nei confronti
del Cittadino.
E, per permetterti di recarti all'estero, chiede che tu ne faccia domanda e
attenda "autorizzazione".
E' il governo Italiano che chiede, non gli altri UE-Schengen.

Rispetto ai minori, poi, è particolarmente schizofrenico.
Qualcuno pretende di riconoscere dignità di persona anche ad una accoppiata
spermatozoo/ovulo, e al tempo stesso talvolta ti chiede l'autorizzazione di un
giudice tutelare per l'espatrio di un 17enne.



Saluti, Mamo.
--
Perché incasina l'ordine con cui normalmente si legge.
Post by Vincenzo
Perché è così fastidioso?
Rispondere sopra il citato.
Qual è una delle cose più seccanti su Usenet e in e-mail?
Don Camillo
2008-03-27 16:57:56 UTC
Post by Mamo (R)
Rispetto ai minori, poi, è particolarmente schizofrenico.
Qualcuno pretende di riconoscere dignità di persona anche ad una accoppiata
spermatozoo/ovulo, e al tempo stesso talvolta ti chiede l'autorizzazione di un
giudice tutelare per l'espatrio di un 17enne.
Scusa, cerchiamo di essere realisti. Quello che dici sarà anche
assolutamente vero (non conosco la materia nel dettaglio per cui mi fido
di ciò che tu asserisci), però, come chiedevo in un post precedente,
quali reali possibilità ci sono che chiedano i documenti a (per) un
bambino che viaggia con i genitori? Il nostro Stato è particolarmente
schizofrenico. Ok, concordo, ma quando e come lo sarebbe mentre mi sto
apprestando a partire con l'auto di famiglia per la Francia con un
pargolo a bordo? Ripeto, siamo concreti, realisti.
Io credo che ciò (un problema) avvenga solo se si capita in mezzo a
qualche "guaio" amministrativo e/o similare.
Qualche hanno fa abbiamo avuto bisogno di portare il nostro piccolo al
pronto soccorso a Bezier e nessuno c'ha chiesto alcun documento. Ci
hanno chiesto di compilare un modulo con gli estremi del "paziente" e
nostri in quanto, scontatamente, hanno "deciso" che noi fossimo i
genitori, il che era vero, ma questa certezza, loro, come facevano ad
averla? Avremmo potuto scrivere Mario Rossi via Bianchi, Milano.
(oltretutto, dando estremi fasulli, avremmo evitato di pagare il ticket
visto che alcuni mesi dopo c'è stato regolarmente recapitato e abbiamo
doverosamente pagato).
Insomma, voglio dire, se si resta in Europa Occidentale, che i minori
abbiano documenti o no è un falso problema.
Secondo me, ovviamente.

Don Camillo
Vincenzo
2008-03-28 10:28:31 UTC
Post by Mamo (R)
Post by Vincenzo
Perfettamente d'accordo: per recarsi in Francia non è necessario nessun
documento per l'espatrio; è necessario avere con se un documento che sia
Ni.
Il nostro Stato ha ancora comportamenti particolarmente vessatori nei confronti
del Cittadino.
E, per permetterti di recarti all'estero, chiede che tu ne faccia domanda e
attenda "autorizzazione".
Ti spiace indicarmi la fonte di questa notizia?
Quale Autorità statale chiede al cittadino una domanda per recarsi in
quell'estero particolare nel quale è compresa, per esempio la Francia?
e dove e attraverso quali organi vuole vedere questa pretesa
autorizzazione quando il cittadino varca un confine che somiglia sempre
più a quello fra l'Abruzzo e il Molise?
Quanto dici urta contro la mia esperienza personale e, fatto ancora più
grave, con le conoscenze che ho e con le basi teoriche delle mie
competenze professionali.
ho interesse a conoscere le mie fonti per evitare di commettere errori
madornali. Te ne sarò grato.
Post by Mamo (R)
E' il governo Italiano che chiede, non gli altri UE-Schengen.
Ripeto la domanda: dove, quando e attraverso chi chiede.
Post by Mamo (R)
Rispetto ai minori, poi, è particolarmente schizofrenico.
Non sono uno statalista e sono anche piuttosto insofferente alle regole;
che tuttavia la questione relativa ai minori -soggetti che per
definizione non hanno capacità- meriti particolare attenzione per le
gravi implicazioni che potrebbe avere, mi parrebbe anche giusto e
adeguato ai tempi
Post by Mamo (R)
Qualcuno pretende di riconoscere dignità di persona anche ad una accoppiata
spermatozoo/ovulo,
Se hai sentito dire che lo Stato della Città del Vaticano chieda che gli
spermatozoi e gli ovuli dei suoi cittadini debbano essere appositamente
autorizzati per recarsi, per esempio, a Piazza di Spagna, non crederci:
è una leggenda metropolitana?
Post by Mamo (R)
e al tempo stesso talvolta ti chiede l'autorizzazione di ungiudice tutelare per l'espatrio di un 17enne.
Sai... le regole del diritto, come tutte le regole, sono strane: fino al
compimento del 18° anno, in Italia si è minori d'età e perciò incapaci;
ma se ci pensi potrebbe sembrare assurdo che in un determinato posto ci
si trovi nella Repubblica di San Marino e un millimetro più in là in Italia
Ciao, Vincenzo
Mamo (R)
2008-03-28 10:59:20 UTC
Post by Vincenzo
Quale Autorità statale chiede al cittadino una domanda per recarsi in
Le autorità che rilasciano i documenti riconosciuti "validi per l'espatrio".
Tipicamente Comuni e Questure.
Avevo recentemente riportato, proprio su questo newsgroup, i riferimenti del
decreto che recepiva la direttiva UE. Prova a cercare.
Comuneuq il punto di partenza dovrebbe essere la Legge 21.11.1967 n. 1185 e le
s.m.i..
Post by Vincenzo
Quanto dici urta contro la mia esperienza personale e, fatto ancora più
grave, con le conoscenze che ho e con le basi teoriche delle mie
competenze professionali.
E', come avuto modo di dire, praticamente il medesimo meccanismo del bollo
passaporto.
Norme impongono ai cittadini Italiani di osservare certi comportamenti.
Nella pratica, poi, tali norme sono più o meno agevolmente eludibili.
Post by Vincenzo
Non sono uno statalista e sono anche piuttosto insofferente alle regole;
che tuttavia la questione relativa ai minori -soggetti che per
definizione non hanno capacità- meriti particolare attenzione per le
gravi implicazioni che potrebbe avere, mi parrebbe anche giusto e
adeguato ai tempi
Certamente. Tuttavia se le norme fossero coordinate, sarebbe un bene per tutti.
Ti faccio un esempio; ho un'amica che ha avuto tre figli da tre diversi
genitori. Quando questi erano minori era un casino ogni volta che doveva
rinnovare il proprio passaporto.
Tre volte dal giudice tutelare per i relativi consensi e autorizzazioni.
Oggi, la cosa è un poco semplificata. Ma la Legge continua a non tener conto
delle realtà sociali.
Post by Vincenzo
Sai... le regole del diritto, come tutte le regole, sono strane: fino al
compimento del 18° anno, in Italia si è minori d'età e perciò incapaci;
Mi riferivo ai genitori, non ai minori.
Si chiede il consenso dell'altro genitore per il rilascio del passaporto, ma
poi -nella pratica- migliaia di ragazzini sono quotidianamente lasciati a se
stessi.



Saluti, Mamo.
--
Perché incasina l'ordine con cui normalmente si legge.
Post by Vincenzo
Perché è così fastidioso?
Rispondere sopra il citato.
Qual è una delle cose più seccanti su Usenet e in e-mail?
Nico
2008-03-29 14:19:33 UTC
Post by Vincenzo
un confine che somiglia
sempre più a quello fra l'Abruzzo e il Molise?
Ne devono fare di strada! Al confine tra Abruzzo e Molise, sulle due
sponde del Trigno, fanno la ventricina. In Francia non c'è nulla di
paragonabile! :p
--
Nico
"Haec immatura a me iam frustra leguntur oy"
Vincenzo
2008-03-29 18:03:46 UTC
Post by Nico
Ne devono fare di strada! Al confine tra Abruzzo e Molise, sulle due
sponde del Trigno, fanno la ventricina. In Francia non c'è nulla di
paragonabile! :p
E allora perché andare in Francia? andiamo tutti in Molise o in
Abruzzo.... :p
Vincenzo
Nico
2008-03-29 20:41:09 UTC
Post by Vincenzo
E allora perché andare in Francia? andiamo tutti in Molise o in
Abruzzo.... :p
Ma appunto, vuoi mettere il camambert e il grouyere con la stracciata di
Agnone e il caciocavallo di Frosolone; lo Champagne francese con la Tintilia
del Molise o il Montepulciano d'Abruzzo? Meglio Abruzzo e Molise! :)
--
Nico
"Haec immatura a me iam frustra leguntur oy"
Vincenzo
2008-03-30 07:10:04 UTC
Post by Nico
Ma appunto, vuoi mettere il camambert e il grouyere con la stracciata di
Agnone e il caciocavallo di Frosolone; lo Champagne francese con la Tintilia
del Molise o il Montepulciano d'Abruzzo? Meglio Abruzzo e Molise! :)
Ma per andare a Capracotta a mangiare gli arrosticini e bere Trebbiano è
necessario che mio figlio, minore degli anni 12, si munisca del visto
d'entrata rilasciato dal Prefetto di Isernia?
Vincenzo
Nico
2008-03-30 11:28:15 UTC
Post by Vincenzo
Ma per andare a Capracotta a mangiare gli arrosticini e bere
Trebbiano è necessario che mio figlio, minore degli anni 12, si
munisca del visto d'entrata rilasciato dal Prefetto di Isernia?
Prova a chiedere al consolato.
--
Nico
"Haec immatura a me iam frustra leguntur oy"
Aladar
2008-03-27 13:47:40 UTC
Post by BrunoB@
Ciao a tutti,ho una domanda sicuramente banale da fare.
Vorrei andare a disneiword con mia figlia ( 13 anni ) ,lei ha solo la carta
bianca senza visto della questura per l'espatrio
http://it.franceguide.com/informazioni-pratiche/Prima-di-partire-e-di-passare-la-frontiera.html?nodeID=124&EditoID=24398
BrunoB@
2008-03-28 07:23:30 UTC
Allora: ieri sono stato in questura ,ho chiesto le dovute info sulle regole
del gioco e mi hanno spiegato che per il trattato di schengel alla frontiera
non sono più tenuti al controllo ma il documento serve,ho ritirato il modulo
che riporterò compilato e firmerò alla loro presenza ( entrambi i genitori
,nel caso possa essere presente uno solo serve una fotocopia della c.i. del
genitore assente ) si unisce la carta d'identità bianca del minore e si
consegna,rilasciano un ricevuta e dopo circa 15 giorni si va a ritirare il
documento vistato per l'espatrio ( se il minore ha più di 10 anni, barrando
l'apposita casella ,si può avere l'espatrio senza che l'accompagnatore sia
un genitore,ad esempio per gita scolastica ).
Ciao.Bruno
Amelia
2008-03-29 20:01:00 UTC
Post by BrunoB@
rilasciano un ricevuta e dopo circa 15 giorni si va a ritirare il
documento vistato per l'espatrio
dalle mie parti (Sicilia) sono bastati 2 giorni.

in aeroporto poi, sia al check -in che all'imbarco, sia a Ct che a Parigi,
ci hanno chiesto il documento del bambino ... e se lo sono guardato bene.

:-PPP si vede che sia io che mio marito sembravamo possibili rapitori di
neonati.

la cosa che mi sembra un po' ridicola e' che quella carta d'identita',
valida per l'espatrio accompagnato, vale *5 anni* ... e mio figlio ha appena
4 mesi.
dubito che davvero possa servire a riconoscerlo tra un paio d'anni.
ma vabbe'....


Amelia

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Don Camillo
2008-03-29 23:33:47 UTC
Post by Amelia
in aeroporto poi, sia al check -in che all'imbarco, sia a Ct che a Parigi,
ci hanno chiesto il documento del bambino ... e se lo sono guardato bene.
:-PPP si vede che sia io che mio marito sembravamo possibili rapitori di
neonati.
No, non penso sembravate due rapitori :-)
E' ovvio che in aereoporto fanno i controlli dei documenti di CHIUNQUE
salga a bordo di un aereo.
L'inutilità di un documento di un minore io la riferivo, com'era stato
chiesto nel post originario, a un viaggio in automobile in un Paese
dell'Europa Occidentale. Inutilità che, per esperienza diretta vissuta
moltissime volte, confermo.

Don Camillo
Vincenzo
2008-03-30 07:04:01 UTC
Post by Don Camillo
Post by Amelia
in aeroporto poi, sia al check -in che all'imbarco, sia a Ct che a Parigi,
ci hanno chiesto il documento del bambino ... e se lo sono guardato bene.
:-PPP si vede che sia io che mio marito sembravamo possibili rapitori di
neonati.
No, non penso sembravate due rapitori :-)
E' ovvio che in aereoporto fanno i controlli dei documenti di CHIUNQUE
salga a bordo di un aereo.
Esatto: una è la questione del documento per espatriare, altra la
questione dell'identificazione. Questione, questa, che si pone anche nel
territorio nazionale alla stessa maniera per i cittadini e per gli
stranieri. E siccome per la legislazione italiana il minore degli anni
16 non può avere la carta d'identità non può che essere identificato col
certificato di nascita con fotografia (e ai fini dell'identificazione è
indifferente che dietro ci sia o meno il timbro della questura con
l'autorizzazione all'espatrio, checché ne pensi il questurino); compiuti
i 16 anni il minore -ai fini della sua identificazione in Italia o
all'estero- deve munirsi di carta d'identità o di altro documento
equipollente
Ciao, Vincenzo
Yorgos
2008-03-30 08:05:08 UTC
Post by Vincenzo
stranieri. E siccome per la legislazione italiana il minore degli anni
16 non può avere la carta d'identità
Ma il passaporto individuale sì.
--
Bye, Yorgos

To send me an e-mail, please change anthzùya with alice
Mamo (R)
2008-03-31 08:56:35 UTC
Post by Vincenzo
Esatto: una è la questione del documento per espatriare, altra la
questione dell'identificazione. Questione, questa, che si pone anche nel
Non mi sento più la famosa particella di sodio...



Saluti, Mamo.
--
Perché incasina l'ordine con cui normalmente si legge.
Post by Vincenzo
Perché è così fastidioso?
Rispondere sopra il citato.
Qual è una delle cose più seccanti su Usenet e in e-mail?
Vincenzo
2008-03-31 09:32:14 UTC
Post by Mamo (R)
Post by Vincenzo
Esatto: una è la questione del documento per espatriare, altra la
questione dell'identificazione. Questione, questa, che si pone anche nel
Non mi sento più la famosa particella di sodio...
Ci facciamo compagnia... plin plin
Post by Mamo (R)
Saluti, Mamo.
Ciao, Vincenzo